Passeggiando a 500 mt da “il Granaio”

Una veduta dell’ex Canale Diversivo (che passa a 300 m. dal Granaio) che collega il fiume Ombrone al Padule di Castiglione della Pescaia. Questa grande opera, realizzata nel 1829-1830 serviva per l’immissione delle acque del fiume nel Padule affinché i sedimenti bonificassero per “colmata” la grande superficie palustre, attualmente zona protetta della Diaccia Botrona.

Diversivo direzione Grosseto
Diversivo direzione Castiglione

Visita a Massa Marittima ai cunicoli delle Fonti dell’Abbondanza, 28 maggio 2017

Durante il Medioevo, nel travertino su cui poggia la cittadina di Massa Marittima furono scavati dei cunicoli per rifornire di acqua le Fonti dell’Abbondanza, un edificio costruito e decorato nel 1265.

In passato queste fonti avevano un ruolo strategico per la città, soprattutto in caso di assedio, poiché erano le uniche fonti a trovarsi entro la cinta muraria da cui poter attingere acqua potabile.  Nel cunicolo, di lunghezza di 270 metri e altezza 1,90 metri, sono stati ricavati pozzi per raccogliere l’acqua filtrata dalla roccia superiore. Sulla volta sono visibili stalattiti di origine calcicae concrezionamenti, di varie forme e dimensioni,  che decorano  il pavimento e le pareti.